Family Testudinidae
 
Testudo Linnaeus, 1758
 
  Testudo graeca Linnaeus, 1758 [M] (*)
        Testudo graeca graeca Linnaeus, 1758 (N, S, Si, Sa)
        Testudo graeca ibera Pallas, 1814 (N, S, Si, Sa)
  Testudo hermanni Gmelin, 1789 [M] (*)
        Testudo hermanni hermanni Gmelin, 1789 (N, S, Si, Sa)
        Testudo hermanni boettgeri Mojsisovics, 1889 (N, S, Si, Sa)
  Testudo marginata Schoepff, 1792 (N, S, Si?, Sa) [M] (*)
 
 
Note
 
Testudo graeca: Specie importata in Italia fin dall'antichitÓ, sia dalla porzione occidentale (subsp. graeca) sia da quella orientale del suo areale (subsp. ibera) e presente quasi ovunque in stato di semi-domesticitÓ, talora con possibilitÓ di riprodursi. Inselvatichita e acclimatata in Sardegna, ove Ŕ forse presente solo la subsp. graeca, e probabilmente in Sicilia e in qualche localitÓ dell'Italia peninsulare. Le due subspp. meritano verosimilmente di essere riportate a rango di buone specie.
Testudo hermanni: Apparentemente Ŕ questa l'unica Testudo autoctona italiana, almeno per quanto attiene alla Sicilia, alla Sardegna e ad alcune zone costiere dell'estrema Italia NE, della Liguria e dell'Italia peninsulare. Comunque anche questa specie Ŕ stata importata in Italia sin dall'antichitÓ, sia dalla porzione occidentale (subsp. hermanni) sia da quella orientale (subsp. boettgeri) del suo areale, ed Ŕ presente quasi ovunque in stato di semi-domesticitÓ, spesso con possibilitÓ di riprodursi. In certe zone Ŕ presente in seguito a inselvatichimento seguito da acclimatazione.
Testudo marginata: Specie endemica della Grecia e dell'Albania, importata in Italia sin dall'antichitÓ e stabilmente naturalizzatasi in Sardegna e quasi di sicuro in qualche altra localitÓ del nostro Paese, ad esempio a Tombolo (Livorno); quasi ovunque presente in stato di semi-domesticitÓ, talora con possibilitÓ di riprodursi.

Top of page